377 project di Sebastiano Dessanay – 26 ottobre

377 project di Sebastiano Dessanay

Nuoro – Lollove 26 ottobre alle 18.30 – ingresso gratuito

377 project di Sebastiano Dessanay

Nuoro e l’Ente Musicale di Nuoro ospitano la prima tappa del 377 project del musicista Sebastiano Dessanay.                            

Protagonisti, con Sebastiano Dessanay, numerosi artisti nuoresi che, col concerto di Lollove, che chiude la stagione concertistica dell’Ente, daranno il via al progetto che in 377 giorni porterà Sebastiano a visitare tutti i 377 comuni della Sardegna.

A Lollove con Sebastiano si esibiranno Monica Corimbi, Valentina Satta, Simone Pala, Gianpaolo Selloni, Pierluigi Manca, Luca Deriu, Fabio Coronas

Per tutte le informazioni il link al sito del progetto : 377 project

Il 377 project

Il progetto nelle parole di Sebastiano Dessanay

377 è un progetto artistico dedicato alla Sardegna. 
In bicicletta, attraverserò la Sardegna: 377 paesi (tutti i comuni dell’isola) in 377 giorni. Non importa quanto vicine o lontane possano essere le mie tappe. Ogni giorno lo dedicherò a un comune (e al suo territorio).
Il viaggio del progetto 377 partirà da Nuoro, luogo di origine dei miei antenati, a ottobre 2018, e si concluderà a Cagliari, mio luogo di nascita, nel 2019.
Cosa ne verrà fuori? Un personalissimo ritratto della Sardegna a cavallo tra il 2018 e il 2019. 
Illustrissimi uomini di cultura lo hanno fatto prima di me, penso a La Marmora, Lawrence, Valery… attraverso diari, mappe, disegni. Io, compositore e contrabassista, racconterò la Sardegna con la musica: ogni giorno sarà segnato da un frammento sonoro, uno in ogni singolo comune. Io viaggerò soltanto con un ukulele, ma potrà anche succedere che il frammento del giorno includa un tale che fischietta, una canzone sentita al bar, un coro improvvisato, un organo in una chiesa, un pianoforte in una casa, una jam session con musicisti locali… Poi, per non perdere nulla di questa straordinaria avventura sarda, fatta di persone, paesaggi, temporali, racconti, incontri, bevute e solitudini, prenderò appunti su un blog giornaliero in forma di foto, video, frammenti musicali, cose che leggo o sento e penso e contributi esterni.
Darò segnali di vita quotidiani su Facebook e Instagram.

Sebastiano Dessanay

Sebastiano Dessanay è un compositore, contrabbassista e professore di musica residente a Birmingham (Regno Unito). Originario della Sardegna, la sua musica spazia dalla contemporanea al jazz, ed è caratterizzata da un forte senso della melodia e da una grande attenzione alle tessiture e atmosfere sonore. Il contrabbasso ha un ruolo preminente nella sua ricerca e le sue composizioni hanno spesso un carattere improvvisativo. Sebastiano ha iniziato a suonare il pianoforte e il violoncello a dieci anni per poi passare al basso elettrico e al contrabbasso. Dopo essersi laureato in Geologia presso l’Università di Cagliari, si è diplomato in contrabbasso al Conservatorio di Cagliari nel 2007, ha completato un Master in composizione al Royal Birmingham Conservatoire nel 2009, dove ha anche ottenuto un dottorato di ricerca in composizione contemporanea nel 2014. Molte sono le collaborazioni passate e presenti con musicisti in ambito classico-contemporaneo, jazz, pop-rock ed etnico. Dal 2010 è membro dell’ensemble Decibel del compositore irlandese Ed Bennett, con il quale ha registrato due dischi (Dzama Stories nel 2010 con il sassofonista Paul Dunmall, e Togetherness nel 2018, presentato in un tour del Regno Unito e Irlanda). Nel 2017 è entrato a far parte di Propellor, un ensemble di dieci elementi, del quale fanno parte i musicisti folk McNeill & Heys e membri dei The Fair Rain. artisti in residence presso il Snape Maltings Open Space.  Il nuovo lavoro dei Propellor, una composizione dal titolo Loom, verrà presentata agli Snape Maltings nel settembre 2018. Sebastiano ha lavorato con compositori di calibro mondiale, suonando la loro musica: Harrison Birtwistle (con il Thallein ensemble nel 2014), David Lang (suonando The Passing Measures con il Thallein ensemble nel 2014), Louis Andriessen (suonando Workers Union con i Decibel nel 2010), Rhys Chatham (in A Secret Roseper 100 chitarristi, eseguito alla Birmingham Town Hall nel 2014), Heiner Goebbels (suonando in Walden con il Birmingham Contemporary Music Group e l’ensemble olandese Klang nel 2012), Alvin Curran (suonando in Nora Sonora nel 2007), Frederic Rzewski, Oscar Eldenstein, Michael Wolters, Joe Cutler. Come compositore contrabbassista lavora attivamente in diversi generi musicali e discipline artistiche: nel 2017 un atto della sua opera da camera The Cry of the Double Bass è stato eseguito al festival di opera contemporanea Tête À Tête di Londra, mettendo in mostra un complesso quartetto di contrabbassi e un solo di contrabbasso, eseguito da Sandro Fontoni, primo contrabbasso del Teatro Lirico di Cagliari. Nel 2016 ha scritto ed eseguito composizioni per lo spettacolo teatrale HIM, della regista Sheila Hill, con il celebrato attore inglese Tim Barlow. HIM è stato portato in tour nel Regno Unito, in teatri prestigiosi come la Royal Festival Hall, il Birmingham REP, il Traverse Theatre a Edinburgh e il Tramway di Glasgow, e ha ricevuto recensioni e critiche positive a livello nazionale. Nel 2015 ha scritto musica per Looking for a voice, una piece teatrale collaborativa della regista/danzatrice/attrice Adie Mueller, eseguito al MAC di Birmingham. Nel 2010 Sebastiano ha realizzato il DVD Keep Your Hands Off, un’animazione grafica da lui concepita, creata e musicata, che mette in evidenza una serie di immagini tratte da una collezione privata di quadri d’avanguardia russa. Nel 2008 ha scritto diverse musiche per coreografie eseguite alla The Place school of dance di Londra. una di queste era Janine and Narcissus di Riccardo Buscarini. Nel 2010 ha scritto un paesaggio sonoro per il lavoro di Riccardo Family Tree, vincitore del Premio Prospettiva Danza 2011 a Padova. Sebastiano ha una lunga esperienza in studio di registrazione (vedere la Discografia). Come leader ha realizzato quattro dischi (il più recente Restless Dreams del 2018, Duets of Fool del 2016, e i Songbook Volume One e Volume Two, portati in tour in Europa tra il 2012 e il 2014). Come cooleader e collaboratore è presente in molti dischi, in ambito jazz, classico, contemporaneo, folk, pop e rock. Nel 2012 riceve una menzione onoraria dalla International Society of Bassists (ISB) per a composizione Noiseper contrabbasso ed elettronica al concorso David Walter Composition Competition 2012. Nel 2004 ha vinto il primo premio al Concorso di Composizione Sardinia International con la composizione Scherzo per contrabbasso solo. La musica di Sebastiano Dessanay è stata suonata presso: RADA Studios, Royal Academy of Dramatic Arts(Londra, 2017), Elgar Concert Hall, Bramall Building (Birmingham, 2017), Barber Institute of Fine Arts (Birmingham, 2017), Royal Festival Hall, Southbank Centre (London, 2016), REP Theatre (Birmingham, 2016), Traverse Theatre (Edinburgh, 2016), the Tramway Theatre (Glasgow, 2016), MAC (Midlands Arts Centre, Birmingham, 2015), Library of Birmingham (Birmingham, 2015), Stratford On Avon Music Festival (Stratford-upon-Avon 2012), Jazz Dock (Praga, 2012), Sound New Festival (Canterbury, 2010 e 2012), European Jazz Expò (Cagliari, 2012), Nuoro Jazz Festival (Nuoro, 2012 e 2013), Integra Festival (Copenhagen, 2011), University of Nebraska (Omaha, 2011), Royal Conservatoire (Stoccolma, 2011), Frontiers Festival (Birmingham, 2009 e 2010), The Place (Londra, 2008 e 2009), Spazio Musica Festival (Cagliari, 2004), Time in Jazz Festival (Berchidda, 2000). Sebastiano è un educatore entusiasta: attualmente insegna composizione, contrabbasso e teoria musicale presso il Royal Birmingham Conservatoire, collabora con il Dipartimento di Musica della University of Birmingham, negli ultimi cinque anni ha farto parte del team del Young Composers Project, e insegna il mini contrabbasso a giovani allievi di diverse scuole nelle Midlands.

Autore dell'articolo: entemusicaledinuoro