“Il Fonico nel Jazz” con Marti Jane Robertson

XXX SEMINARI E FESTIVAL INTERNAZIONALE NUORO JAZZ

Masterclass IL FONICO NEL JAZZ con Marti Jane Robertson
dal 21 al 28 agosto 2018
Scuola Civica di Musica e Spazio Giovani Nuoro
 
Anche quest’anno Nuoro Jazz promuove un corso intensivo per Fonici con Marti Jane Robertson.
Il corso si svolge in stretta collaborazione con Mousikè Nuoro e la Cooperativa LARISO.
Marti Jane Robertson è una delle più importanti sound engineer della scena musicale internazionale, ha collaborato con i più importanti artisti da Art Garfunkel, a Mina, Pino Daniele, Ivano Fossati e i più importanti musicisti Jazz, fra gli altri Paolo Fresu, Enrico Rava, Roberto Gatto, Marcella Carboni, Antonello Salis, Gavino Murgia.
 
SVOLGIMENTO DEL CORSO E MODALITÀD’ISCRIZIONE

I partecipanti al corso avranno la possibilità di confrontarsi con una grande professionista in un ambiente ricco di stimoli con oltre 100 musicisti che partecipano ai Seminari e Festival NUORO JAZZ.
La partecipazione al corso è a numero chiuso, riservata a sei iscritti. Verranno accettate le iscrizioni in ordine di arrivo. Il costo del corso è 250 euro.

Ecco il link per scaricare la scheda d’iscrizione: iscriz fonico nel jazz

Sede del corso: Scuola Civica di Musica in via Mughina, 87 a Nuoro e gli Studi dello Spazio Giovani in via Calamida a Nuoro.
Per informazioni: 0784/36156 o info@entemusicalenuoro.it


MARTI JANE ROBERTSON

Marti inizia la sua carriera come ingegnere del suono nel 1977 a Seattle, sua città d’origine. Sotto l’ala esperta di Peter B.Lewis impara le tecniche della post produzione radio e televisiva. L’anno seguente il suo amore per la musica ed il desiderio di crescere professionalmente la portano a trasferirsi a New York. Viene presto assunta come assistente ingegnere all’Automated Sound Studios, uno dei piu’importanti per la produzione di jingles. Negli anni della scuola e dell’università e privatamente con Eddie Daniels a New York studia clarinetto, sassofono, flauto.  Guidata da ingegneri del suono come Elliot Scheiner e Artie Friedman, lavorando con i più talentuosi musicisti e produttori del paese, la sua carriera decolla. Dopo soli due anni e mezzo, a 22 anni, Marti lascia Automated Sounds come membro dello staff per diventare free-lance. Inizia a lavorare regolarmente in studi storici quali A&R e The Power Station, The Hit Factory e Skyline.  Accresce le sue competenze lavorando a progetti insieme ad artisti e produttori come Marcus Miller, Phil Ramone, David Sanborn, Don Grolnick e Michael Franks fra i tanti.

Nel 1986 si trasferisce a Milano e i tanti anni di esperienza come tecnico del suono e musicista le aprono le porte a molte nuove esperienze. Oltre al lavoro in sala d’incisione, Marti inizia a lavorare come fonico FOH nel tour europeo 1990 di Eros Ramazzotti. Questo l’inizio di una nuova fase della sua carriera. Negli anni seguenti lavora con i piu’importanti artisti della scena pop e jazz italiana, sia in studio che dal vivo. Il desiderio di contribuire a realizzare prodotti di qualità per giovani artisti emergenti, specie jazzisti, la spinge a dare vita ad una propria struttura. Marti si crea uno studio per la registrazione ed il missaggio, trasportabile anche in esterni. Nel 2002 si trasferisce in Sardegna, anche se il lavoro la porta spesso a spostarsi nel continente. Nel 2016 apre a Cagliari lo studio di registrazione Janestudio (http://www.janestudio.it)

 
 

Autore dell'articolo: entemusicalenuoro

2 thoughts on ““Il Fonico nel Jazz” con Marti Jane Robertson

I commenti sono chiusi